Da circa due secoli le Religiose di Gesù-Maria operano nel campo dell'educazione.
A Roma la scuola è situata
in Via Flaminia 631 – Corso Francia 234.
Le loro scelte formative
,improntate al pensiero pedagogico
di S. Claudine Thévenet, Fondatrice della Congregazione,
mirano alla formazione integrale della persona umana
in un’armoniosa sintesi tra fede e cultura
.

 

 PREMESSA

“ Il progetto educativo esprime e definisce l'identità della scuola, esplicitando i valori evangelici cui essa si ispira; ne precisa gli obiettivi sul piano educativo, culturale e didattico e li traduce in precisi termini operativi; diventa quindi il criterio ispiratore e unificatore di tutte le scelte e di tutti gli interventi.

 

Criteri generali per il Progetto educativo

La fedeltà al Vangelo annunciato dalla Chiesa: essa è il supporto essenziale di tutta l'impresa educativa e la sorgente continua di ispirazione per tutti i momenti e gli aspetti del servizio della Scuola Cattolica.

In termini concreti questo significa ricercare e proporre nella persona di Cristo la pienezza della verità sull'uomo e mantenere un continuo riferimento a quanto è stato sviluppato dall'insegnamento della Chiesa in ordine ai diversi problemi umani, individuali e sociali.

Il rigore della ricerca culturale e della fondazione scientifica: condizione fondamentale perché la Scuola Cattolica sia tale è che essa rispetti la sua natura di scuola e riconosca quindi la legittima autonomia delle leggi e dei metodi di ricerca delle singole discipline, orientate e finalizzate alla integrale formazione della persona.

La capacità di adattamento e di gradualità: il servizio della Scuola Cattolica, nella concreta situazione italiana, è offerto sia a giovani e a famiglie che hanno fatto una chiara scelta di fede, sia a persone che si dichiarano disponibili nei confronti del messaggio evangelico, ma che non sono inserite nella comunità ecclesiale o non lo sono pienamente.

La Scuola Cattolica si propone allora di individuare soluzioni concrete che, pur presentando il progetto educativo nella sua globalità e nelle sue esigenze formative; promuovano, nel giusto rispetto della libertà religiosa, itinerari educativi personalizzati, chiedendo e offrendo a ciascuno secondo le proprie necessità.

La corresponsabilità ecclesiale: il progetto educativo è frutto prevalentemente dell'impegno della comunità educante della Scuola Cattolica e si inserisce nella missione universale della Chiesa.

Un adeguato inserimento nella società civile: il progetto educativo nasce anche dal confronto con la società civile.

A tal fine attraverso gli strumenti normativi si avvale del contributo dell'associazionismo di ispirazione cristiana che opera nella realtà sociale, in particolare quello dei genitori ".

( Cfr. C.E.I. Commissione per l'educazione cattolica
"La Scuola Cattolica oggi in Italia")

 

Vai all'inizio della pagina