depl liceo

 

  

Criteri Valutaz.

Documenti "Criteri di Valutazione" da scaricare.

Criteri Valutazione per Ammissione


Criteri Valutazione Condotta

Scansione oraria

 

 

 

Scansione oraria

Prima ora 8:00 – 8:55
Seconda ora 8:55 – 9:50
Terza ora 9:50 – 10:45
1° intervallo 10:45 – 11:00
Quarta ora 11:00 – 11:55
Quinta ora 11:55 – 12:50
2° intervallo 12:50- 13:00
Sesta ora 13:00 – 13:55
Settima ora 13:55 – 14:50

 

Colloqui

colloqui liceo
 

 


P.A.I.

Regolamento


 

REGOLAMENTO DELL’ ISTITUTO GESÙ - MARIA
LICEO CLASSICO E SCIENTIFICO
Anno scolastico 2017/2018

 

Premessa

Tenendo conto che gli studenti sono tenuti a frequentare regolarmente i corsi e ad assolvere assiduamente gli impegni di studio, si precisa quanto segue:

Norme di regolamento scolastico

Art. 1 La lezione ha inizio alle ore 8.00; gli alunni sono pertanto tenuti ad essere presenti in classe 5 minuti prima. Dalle ore 8:05 NON sarà più consentito entrare in classe, se non all’inizio della seconda ora, e l’alunno risulterà assente. Non saranno consentiti più di 3 ritardi nel corso del trimestre e più di 5 nel corso del pentamestre. Il 4o ritardo nel trimestre o il 6o ritardo nel pentamestre verranno sanzionati con una nota disciplinare sul registro di classe.

           Le entrate in ritardo e le uscite anticipate, richieste tramite l’apposito libretto, sono concesse solo per gravi e comprovati motivi e comunque limitate rispettivamente alla prima e ultima ora in numero non superiore a tre nel trimestre e cinque nel pentamestre.

Art. 2 Gli studenti devono giustificare le assenze dalle lezioni esclusivamente tramite l’apposito libretto scolastico, che deve essere ritirato e firmato dai genitori in segreteria. Dopo sei giorni consecutivi d’assenza, compresi i sabati e le festività, la giustificazione deve essere accompagnata anche dal certificato medico; l’alunno non verrà ammesso in classe senza la presenza del certificato medico.

           Gli studenti che il giorno dopo un’assenza non portano la giustificazione sono ammessi con        riserva; al terzo giorno senza giustificazione l’alunno non verrà ammesso in classe.

Art. 3 Gli studenti devono essere forniti dei libri di testo e del materiale scolastico richiesto dalle singole discipline e sono tenuti a seguire le lezioni.

Art. 4 Gli studenti hanno il dovere di mantenere in ordine tutto ciò che costituisce il patrimonio scolastico come bene comune da condividere. Vanno pertanto rispettati tutti gli ambienti (interni ed esterni) e conservati intatti i materiali e gli arredi in uso (banchi, attrezzi, libri, ecc…).

           Eventuali danni saranno addebitati a coloro che se ne saranno resi responsabili. Inoltre tale mancanza potrà prevedere anche la sospensione dalle lezioni.

Art. 5 La scuola non risponde di quanto gli alunni smarriscono in ambiente scolastico.

Art.6 Le apparecchiature elettroniche e/o telefoni cellulari, se portati a scuola, devono essere rigorosamente spenti e consegnati all’inizio di ogni attività didattica. L’alunno che contravviene a tale disposizione sarà sanzionato con una nota disciplinare. L’uso del telefono cellulare può essere usato esclusivamente durante la ricreazione per chiamate e invio di messaggi di testo. E’severamente vietato registrare video e/o scattare fotografie in tutte le aree dell’Istituto: in classe, nei corridoi e durante la ricreazione.

Art. 7 Tre note disciplinari comportano automaticamente un provvedimento di sospensione.

Art. 8 In osservanza della legge è vietato fumare nella scuola: al chiuso e all’aperto.(Cfr. Decreto consiglio dei Ministri del 9 settembre 2013). Tale mancanza verrà sanzionata con la sospensione di un giorno.

Art. 9 Gli studenti devono vestire con decoro indossando abiti semplici e dignitosi.

       

Art.10 Non è consentito agli alunni uscire dalle aule senza il permesso del docente o durante il cambio delle ore. E’ altresì vietato sostare oziosi, indisciplinati e chiassosi nei corridoi e nell’ingresso della scuola.

Art.11 E’ assolutamente vietato servirsi delle porte di sicurezza e delle scale antincendio per      spostamenti interni: tali strutture devono essere utilizzate solo in caso di accertata necessità.

Art.12 Sono considerate azioni del tutto contrarie ai principi del Progetto Educativo dell’Istituto:                    

  • comportamento irriguardoso verso il personale scolastico e/o verso i compagni
  • atti vandalici
  • furti
  • manomissioni di atti ufficiali della scuola (registri di classe e personali, verifiche ufficiali ecc.)
  • uso di linguaggio volgare, scurrile e irriverente
  • comportamento scorretto durante i viaggi d’istruzione e/o visite guidate che possa mettere a repentaglio la salute dello studente o dei suoi compagni o pregiudicare il regolare svolgimento del viaggio e/o della visita,
  • nonché quelle ritenute tali dalla direzione,

Provvedimenti disciplinari

I provvedimenti previsti vanno dall’ammonimento scritto sul registro di classe alla sospensione dalle lezioni. Tali provvedimenti saranno comunicati alle famiglie.

Al terzo ammonimento scritto sarà convocato il Consiglio di Classe per attivare provvedimenti di sospensione.

In osservanza della normativa vigente (cfr. Nota ministeriale del 31/07/2008), a seconda della gravità della mancanza o il ripetersi della stessa, sono previste le seguenti sanzioni disciplinari:

  1. sospensione da 1 a 15 giorni con allontanamento dalle lezioni. L’organo competente è il Consiglio di Classe.
  2. sospensione superiore a 15 giorni con allontanamento dalle lezioni.
  3. sospensione superiore a 15 giorni con allontanamento dalle lezioni fino al termine dell’anno scolastico.
  4. esclusione dello studente dallo scrutinio finale o non ammissione all’Esame di Stato conclusivo del corso di studi.

L’organo competente per i punti 2.3.4. è il Consiglio di Istituto.

Ai fini di un recupero educativo più significativo, il Consiglio di Classe ha la facoltà di trasformare tutti i provvedimenti di sospensione in attività svolte all’interno della scuola come previsto dall’art 4 comma 5 dello Statuto delle Studentesse e degli Studenti.

Contro le sanzioni disciplinari è ammesso ricorso da parte di chiunque vi abbia interesse (genitori, studenti), entro quindici giorni dalla comunicazione ad un apposito Organo di Garanzia interno alla scuola e composto dal Dirigente Scolastico, un docente, due genitori.

Per quanto non contemplato dal presente Regolamento ci si attiene a quanto dispone la Direzione didattica in riferimento ai singoli casi.

La non osservanza di ogni norma del Regolamento comporta delle sanzioni e influisce sul voto di condotta.


AI GENITORI DEI NOSTRI ALUNNI

Il Dirigente scolastico e il Collegio Docenti vi inviano il Patto di corresponsabilità (per i nuovi alunni) e il Regolamento d’Istituto, che ha lo scopo di facilitare un ordinato svolgimento delle attività scolastiche e favorire una serena convivenza.

Vi invitano a prenderne attenta visione per aiutare i figli a rispettarlo e vi ringraziano fin d’ora per la collaborazione che offrirete.

Vi pregano di conservare il testo e di restituire il tagliando sottostante firmato per presa visione e condivisione.

Un cordiale saluto

 Il Dirigente scolastico e il Collegio Docenti

 

Regolamento completo: download in pdf

Vai all'inizio della pagina