depl prim

 

Quadro Orario

 

 

Corpo Docente

Corpo Docente - Scuola Primaria


Docenti in servizio nell’anno scolastico 2017-2018

Coordinatore didattico - M.Caterina Loconte

 

Agostinelli Daniela

5^A

Bellucci Roberta

Educazione Musicale

Biancone Letizia

3^ D

Buso Vilma (M. Cristina)

5^ D

Carrucola Jacopo

Educazione Motoria

Cilenti Antonella

Sostegno

De Angelis Lisa

Inglese

De Simone Angela

4^ A

Di Ronzo Giovanna

1^ B

Fasciano Rita

2^ C

Faustini Veronica

4^ B

Formica Lea

3^ B

Fratini Cecilia

4^ C

Fratini Sabina

2ˆ A

Innocente Davide

Religione

La Franca Emanuela

3^ C

M. Caterica Loconte

5ˆ B

Malashya Mwengwe

Inglese

Marano Francesca

1^ D

Mastantuoni Cecilia

Sostegno

Medici Roberta

1^ A

Piane Ernesta

2ˆ B

Ricci Sheila

Inglese Cambridge

Saccone Daniela

5^ A

Santanelli Stefania

1^ C

Scancella Simona

2ˆ A

Silvestri Rita

Inglese

Tecce Annamaria

Educazione Musicale

Toso Sara

5^ C

Vanzin Rita (M. Claudia)

Religione

   

 

 

Colloqui

 

 

Scuola primaria “Gesù-Maria”
 ORARI RICEVIMENTO SETTIMANALE DEI DOCENTI

 A. S. 2017-18

Loading...


E’ NECESSARIO PRENDERE L’APPUNTAMENTO CON I DOCENTI, ALCUNI GIORNI PRIMA,
SERVENDOSI DEL DIARIO DEGLI ALUNNI E ATTENDENDO LA CONFERMA. 

 


 

Regolamento

SCUOLA PRIMARIA

REGOLAMENTO D’ ISTITUTO

ORARIO SCOLASTICO

Apertura scuola ore 7,40

Inizio lezioni ore 8,15 (gli alunni dovranno essere in classe 5 minuti prima)

Termine delle lezioni 13,25 (16,20 nei giorni di rientro)

Gli alunni dovranno essere sempre accompagnati e consegnati direttamente al personale della scuola.

All’inizio dell’anno scolastico, ogni genitore è tenuto ad indicare alle insegnanti, le persone incaricate di prendere il proprio figlio all’uscita, previa compilazione del modulo di delega a terzi, cui va allegata copia del documento di identità dei delegati (si trova sul sito).

L’orario di uscita del doposcuola è 14:30 - 15:30 - 16:20.

Non è permesso l’accesso ai piani ed alle aule ai genitori se non preventivamente autorizzato, i bambini dovranno essere pertanto salutati nell’androne della scuola.

Per comunicare con le docenti si prega di utilizzare sempre il diario degli alunni, anche per chiedere un eventuale colloquio.

RITARDI ED USCITE ANTICIPATE

Ogni ritardo ed ogni uscita anticipata va giustificata dal genitore sull’apposito libretto delle giustificazioni e autorizzata dalla Direzione o dal personale da questa incaricato, all’arrivo a scuola. Nei primi giorni di scuola lo si può ritirare in direzione e depositare la firma.

ASSENZE DEGLI ALUNNI

Ogni assenza deve essere giustificata dal genitore sull’apposito libretto delle giustificazioni e presentata all’insegnante di classe non oltre il giorno del rientro. Il libretto va tenuto sempre nello zaino.

Per le assenze superiori ai 5 giorni, dovute a malattia, è obbligatorio allegare alla giustificazione il certificato medico (art.42 DPR 1518/67) .

Per le assenze superiori ai 5 giorni, per motivi familiari (vacanze, viaggi….) occorre un’ autocertificazione del genitore su foglio di carta bianca in base al DPR 20/10/98 n°403, da presentare prima del periodo di assenza.

Si raccomanda di limitare le assenze e di evitare quelle saltuarie, che intralciano il percorso didattico di tutta la classe.

INTERVALLO

Durante l’intervallo gli alunni, sorvegliati dai docenti, nell’aula o in altro spazio, consumeranno la merenda e usufruiranno dei servizi igienici.

Gli alunni potranno usufruire degli spazi del giardino, nel pieno rispetto degli stessi e dei compagni, mantenendo un linguaggio corretto.

DIVISA

Si raccomanda l’uso ed il rispetto della divisa scolastica tutti i giorni dell’A.S.

Occorre siglare con il proprio nome e cognome ogni capo di abbigliamento della divisa scolastica e non, per evitare smarrimenti ed eventuali scambi.

Si raccomanda di tenere i capelli in ordine e, se lunghi, legati.

MATERIALE SCOLASTICO

I genitori devono preoccuparsi di fornire ai propri figli il materiale scolastico richiesto dalle insegnanti.

E’ bene che ogni alunno sia responsabile del proprio materiale e provveda ogni giorno a portare a casa i libri necessari per i compiti poiché non è permesso rientrare nelle classi dopo l’orario scolastico.

E’ sconsigliato portare a scuola giochi elettronici .

E’ vietato agli alunni portare ed utilizzare nella scuola il telefonino (in caso di smarrimento la scuola non ne risponderà) per ogni eventuale necessità degli alunni, provvederà la Direzione.

VISITE DIDATTICHE

Le visite d’istruzione integrano la programmazione e completano gli argomenti di studio; ogni uscita programmata è comunicata anticipatamente alle famiglie e dovrà essere autorizzata dalle stesse con apposito modulo d’autorizzazione.

Si richiede un regolare controllo del diario e di apporre la firma dove richiesta.

 

Patto Educativo

PATTO EDUCATIVO DI CORRESPONSABILITA’

PER LA SCUOLA PRIMARIA

(cfr. DPR 235/2007 art. 3)

La scuola “Gesù-Maria”, fedele ai suoi principi ispiratori, mira alla formazione integrale della persona favorendone la crescita umana, culturale e cristiana. S’impegna, attraverso la sua  azione educativa,  a rendere l’alunno consapevole di sè, responsabile, autonomo, solidale verso gli altri e aperto al trascendente.

Tale  formazione si realizza grazie a un patto educativo di corresponsabilità che vede protagonisti l'istituzione scolastica, l’alunno e la famiglia: all’alunno garantisce il ruolo di soggetto responsabile, titolare di diritti e doveri, alla famiglia l’attuazione del progetto educativo e formativo della scuola.

Una fattiva collaborazione fra tutte le componenti scolastiche nel rispetto delle regole e dei ruoli reciproci favorirà il raggiungimento degli obiettivi comuni.

1. Le alunne e gli alunni hanno diritto:

  • Ad avere una formazione culturale qualificata che rispetti e valorizzi, anche attraverso l’attività di orientamento, l’identità di ciascuno e sia aperta alla pluralità delle idee.
  • Ad essere informati in maniera efficace e tempestiva sulle decisioni e sulle norme che regolano la vita della scuola, in particolare a conoscere le scelte relative all’organizzazione, la programmazione didattica, i criteri di valutazione.
  • Ad avere una valutazione trasparente, volta ad attivare un processo di autovalutazione per individuare i propri punti di forza e di debolezza e per migliorare il proprio rendimento.
  • Ad iniziative finalizzate al recupero di situazioni di ritardo e di svantaggio, attraverso l’attivazione di interventi didattici previsti dalla normativa vigente

2. Le alunne e gli alunni sono chiamati a:

  • Rispettare i compagni, il personale della scuola;
  • Rispettare le diversità personali e culturali, la sensibilità altrui;
  • Conoscere e rispettare il Regolamento di Istituto;
  • Rispettare gli spazi, gli arredi ed i laboratori della scuola;
  • Partecipare al lavoro scolastico individuale e/o di gruppo;
  • Svolgere regolarmente il lavoro assegnato a scuola e a casa;
  • Sottoporsi regolarmente alle verifiche previste dai docenti.

3. I docenti si impegnano a:

  • Informare le famiglie degli obiettivi educativi e didattici, dei tempi e delle modalità di attuazione;
  • Informare gli alunni e genitori del proprio intervento educativo e del livello di apprendimento degli studenti;
  • Esplicitare i criteri per la valutazione delle verifiche orali, scritte e di laboratorio;
  • Comunicare ad alunni e genitori con chiarezza i risultati delle verifiche scritte, orali e di laboratorio;
  • Lavorare in modo collegiale, con i colleghi dei consigli di classe e con l’intero corpo docente della scuola nelle riunioni del Collegio dei docenti;
  • Pianificare il proprio lavoro, in modo da prevedere anche attività di recupero e sostegno il più possibile personalizzate.

4. I genitori, consapevoli del loro compito primario nell’educazione, si impegnano a:

  • Conoscere l’Offerta formativa della scuola e a condividerne i principi ispiratori;
  • Collaborare al progetto formativo partecipando, con proposte e osservazioni migliorative, a riunioni, assemblee, consigli e colloqui;
  • Utilizzare il libretto per le giustificazioni di assenze e ritardi del proprio figlio, contattando anche la scuola per accertamenti;
  • Rivolgersi ai docenti e al Dirigente Scolastico in presenza di problemi didattici o personali, secondo le modalità previste;
  • Collaborare con la scuola per una migliore conoscenza della personalità degli alunni;
  • Rispettare le scadenze dei pagamenti;
  • Conoscere e rispettare il regolamento interno (consultabile sul sito della scuola), in particolare riguardo a:

ü  Deleghe a terzi

ü  Rispetto degli orari

ü  Uso e rispetto della divisa

ü  Divieto di fumo nel perimetro della scuola

5. Il Dirigente Scolastico si impegna a:

  • Garantire e favorire, soprattutto attraverso l’azione del Corpo Docente, il dialogo e la collaborazione con i genitori
  • Garantire e favorire l’attuazione dell’Offerta Formativa, ponendo studenti, genitori, docenti e personale non docente nella condizione di esprimere al meglio il loro ruolo;
  • Garantire a ogni componente scolastica la possibilità di esprimere e valorizzare le proprie potenzialità;
  • Garantire e favorire la collaborazione e il rispetto tra le diverse componenti della comunità scolastica;

6. Il personale non docente si impegna a:

  • Essere puntuale e a svolgere con precisione il lavoro assegnato;
  • Conoscere l’Offerta Formativa della scuola e a collaborare a realizzarla, per quanto di competenza;
  • Garantire il necessario supporto alle attività didattiche, con puntualità e diligenza;
  • Segnalare ai docenti e al Dirigente Scolastico eventuali problemi rilevati;
  • Favorire un clima di collaborazione e rispetto tra tutte le componenti presenti e operanti nella scuola (alunni, genitori, docenti).

Roma, ______________                                          

_______________________________                          ________________________________

           (firma del padre)                                                                   (firma della madre)

Vai all'inizio della pagina